Esiste un essere umano antico quanto l’umanità.

Non è Adamo. E non è neanche una scimmia Cro Magnon o Neanderthal.

E’ l’Umano Zero. La prova. Il test. Il campione. La brutta copia.

Lui, non esiste alle frequenze che noi percepiamo, ma vaga sulla Terra. Anche adesso, mentre scrivo, potrebbe essere dietro di me a leggere. La cosa non mi esalta, ma qualcuno dovrà pur riportare quanto sto testimoniando. L’umanità deve sapere.

Ecco, voi adesso vi state immaginando un fantasma nudo con la foglia di fico davanti al cazzo. Niente di più distante dalla realtà. Ma secondo me, la realtà non volete saperla. Diciamo che non è la prima copia di essere umano che vi aspettereste. D’altronde, è una “brutta copia”. Veramente brutta.

Zero, è sempre stato qui. Non possiamo percepirlo, ma lui può interagire col nostro piano esistenziale. Può modificarlo. Condizionarlo. Comprometterlo.

Si diverte.

E’ un ricettacolo di tutte le esperienze umane della storia. Si, tipo reminescenza del film Highlander. Ogni volta che muore una persona, i ricordi più importanti ai fini evolutivi, confluiscono in lui. Inutile dire che negli ultimi trent’anni, gran pochi ricordi utili gli sono pervenuti. In ogni caso ne fa bagaglio. E li sfrutta, a suo modo, per far evolvere l’umanità.

Ecco, quando un governo cambia una legge all’ultimo minuto, li, c’è il suo zampino. Avete presente?

Oppure, quando una star tipo Kanye West o Britney Spears impazzisce, ecco, li c’è il suo zampino.

Alcune volte, vuole solo fare scherzi. Tipo, se avete presente quelle notizie nei giornali scandalistici in cui vengono riportati incidenti con oggetti impossibili da infilare negli orifizi umani, ma che comunque ci finiscono…ecco…fa scherzi del genere. Estintori, pali della luce, segaerba…

Zero è così. Ha migliaia di anni, chi può dirgli cos’è sbagliato o no?

(Continua, anche se non vuoi…)

D Controversy (Racconto soggetto a copyright, quindi non fare il coglione che sei fregato)