L’onorevole Lola S. fu nominata prima ministra dal tranquillo Presidente della Repubblica che dichiarò: ” non sono un notaio ma un tatuatore !”

Subito il partito Uan (unione dall’anello al naso) scese in piazza in segno di protesta contro il degrado morale.

Nel frattempo, in gran segreto, l’ex premier era rientrato in patria.

Combinazione volle che, sotto falso nome, trovò alloggio all’ hotel Monkey, nella stanza n° 1027 .

Babbo Natale, disfò i bagagli e senza perdere tempo telefonò alla reception; per festeggiare il suo ritorno all’ovile, prenotò una sauna con mignotta.

Tra i primi provvedimenti della nuova premier Lola S. ci fu quello di annettersi anche il potere temporale e nominò papessa la sua amica Lola Falena.
Dopodichè diede la possibilità anche ai gruppi separati di fare la comunione e gli “ABBA” ed i “Ricchi e Poveri” ne furono contenti.
Subito  tutti i baciapile dell’ Unione dell’anello al naso insorsero ma la Lola organizzò un gran carnevale che fece passare in second’ordine le loro proteste.

Nel mentre, sempre nella stanza 1027 dell’hotel Monkey, l’ex premier Babbo Natale se la stava spassando. Mentre giocava al gioco della bottiglia con un paio di hostess brasiliane, tra sè pensò: “Ma a me, cosa cazzo me ne frega ?!”

by hunter Viniskia&Kubo (https://sussukandom-reloaded.com/)