(Dal blog @sussukandom di Hunter Viniskya)

Quando il movimento “Unione con l’anello al naso” (Uan) si alleò con il Partito delle Puttane (PdP), qualcuno storse il naso.

Ma non si poteva, in piena emergenza, rallentare. Quando necessita, bisogna saper tirar dritto.

Insomma, ci voleva una bella tirata !

Tutti i partecipanti alla riunione segreta sniffarono in segno d’amicizia e diedero vita al “Patto del Vassoio”.

I tempi erano maturi per una santa ammucchiata tra libertini e “baciapile”.

L’importante era il consenso, oltre che al sentimento !

Per far fronte comune al nuovo governo, che nel frattempo aveva individuato in Babbo Natale il possibile nuovo premier, bisognava unire le forze e fare una turgida opposizione.

Nel mentre, nel parcheggio dell’Hotel Monkey, la poco Onorevole Lola S. aveva altre priorità: doveva lavare la macchina.

Decise così di far saltare il numero legale e non si presentò in aula per votare la fiducia a Babbo Natale.

Nello stesso momento passando per via del Corso, all’altezza della Chiesa dedicata a “Lo chiamavano Trinità”, si alzò un coro…..

Oppio, marocco

e canne a volontà,

francesco fumerà,

Bertone non si sa…..

Oppio, oratorio,

prezzemolo e malgioglio,

la curia è una balera

e Becciu andrà in galera !”

Il canto pare provenisse dalla sede del Partito dei Rossofuoco, acerrimi nemici della curia “celeste” di via Formigoni.

Nel frattempo a poche centinaia di metri il parlamento si apprestava a votare la fiducia a Babbo Natale; Lola S. aveva finalmente finito di lavare la macchina e tutto filò liscio.

Babbo Natale fu eletto con larga maggioranza. Subito il nuovo presidente cominciò il suo giro, famiglia per famiglia casa per casa e, cagando dal camino, distribuì doni a tutta la nazione.

Il Partito delle Puttane (PdP), non perse tempo e per protesta scese in strada per manifestare sfilando sotto ai lampioni, attorno a bidoni infuocati, sculettando e mostrando la mercanzia.

Tutto questo succedeva mentre a 600 Km dalla S.S. Paullese, la poco Onorevole Lola S., nella camera 1027 dell’Hotel Monkey, con indosso solo una cappellino  Controversy Records, mangiava banane.